Welcome to

DILETTA ORLANDI PHOTOGRAPHY BLOG

Guida introduttiva alla fotografia || Per chi vuole scattare foto migliori

guida introduttiva fototografia banner e1546614920298(pp w480 h281) - Guida introduttiva alla fotografia || Per chi vuole scattare foto migliori

 

Vuoi migliorare i tuoi scatti e sei alla ricerca di una guida alla fotografia? Benvenuto sul mio blog!

Ho scritto questa guida introduttiva alla fotografia per aiutarti a scattare foto migliori. Per fare questo prima di tutto è necessario conoscere le basi. In questo post ti aiuterò a conoscere le componenti principali per regolare l’esposizione di una fotografia.

 

LE 3 REGOLAZIONI FONDAMENTALI SONO: VELOCITÀ DELL’OTTURATORE, APERTURA DEL DIAFRAMMA E ISO

 

Queste 3 componenti (Velocità, Apertura del diaframma e ISO) lavorano insieme per creare una foto ben illuminata e nitida. Inoltre, tutte riguardano il modo in cui la fotocamera utilizza la luce. Per capire bene quest’ultimo punto dobbiamo analizzare nel dettaglio tutte le componenti elencate.

 

APERTURA DEL DIAFRAMMA | F-STOP

Il diaframma è la componente che rende la profondità di campo, la sfocatura che tutti adoriamo. In genere la prima cosa che imposto.

L’apertura del diaframma è una caratteristica che si riferisce all’obiettivo. Su un obiettivo è indicata la lunghezza focale e l’apertura (f-stop). Prendiamo ad esempio un 50 mm f/1.8 ha una lunghezza focale che è appunto 50mm e l’apertura maggiore (cioè lo stop più basso) di 1.8.

Più basso è lo stop (cioè minore è il numero), maggiore sarà la quantità di luce ad entrare nell’obiettivo. Quindi un obiettivo f/1.2 potrà far entrare una maggior quantità di luce, mentre man mano che aumenta questo numero minore sarà la quantità di luce ad entrare.

 

MAGGIORE È L’APERTURA DELL’OTTURATORE, MAGGIORE È LA QUANTITÀ DI LUCE CHE ENTRA NELLA FOTOCAMERA

 

Per capire ancora meglio vi mostro una foto con a confronto le varie aperture del diaframma di un obiettivo.

 

guida-fototografia-diaframma

 

L’apertura del diaframma ci permette di capire la profondità di campo. Infatti, più basso è lo stop che stiamo utilizzando e minore è la profondità di campo. Quindi, con un f-stop di 1.2 sarà messo a fuoco solo un piccolo piano dell’immagine. Ed eccoci arrivati al tanto amato effetto sfocato dello sfondo, come possiamo crearlo? scattando con una maggiore apertura dell’otturatore e quindi con valore di f-stop più piccolo.

Aumentano gli f-stop, aumenta la profondità di campo. In questo caso, un valore alto di f-stop come 5.6 ci permette di mettere a fuoco un piano più profondo. Fondamentale ad esempio quando vogliamo mettere bene a fuoco più file di persone, come per una foto di gruppo.

 

MAGGIORE È L’APERTURA DELL’OTTURATORE, PIÙ BASSA È LA PROFONDITÀ DI CAMPO (SFONDO PIÙ SFOCATO)

 

Guida introduttiva alla fotografia diaframma 1024x760(pp w768 h570) - Guida introduttiva alla fotografia || Per chi vuole scattare foto migliori

 

VELOCITÀ DELL’OTTURATORE | QUANTO TEMPO È APERTO L’OTTURATORE

La velocità dell’otturatore indica quanto velocemente o lentamente l’otturatore si apre e si chiude, quindi i suoi tempi di apertura e chiusura.

 

MAGGIORE È LA VELOCITÀ DELL’OTTURATORE, MINORE È LA QUANTITÀ DI LUCE CHE ENTRA NELLA FOTOCAMERA

 

Gli oggetti o le persone in movimento necessitano di un velocità dell’otturatore maggiore (ad esempio 1/160 s o maggiore). I paesaggi, gli interni o le foto in cui il soggetto non è in movimento possono essere ripresi a una velocità dell’otturatore inferiore, per far entrare più luce nella fotocamera. Prestate comunque attenzione ai tempi, perché se imposta un tempo di posa troppo basso perché è necessaria più luce, si otterrà un soggetto con un pò di sfocatura se la fotocamera non è tenuta abbastanza ferma. Se ritieni di dover scendere ancora, spostati sulla regolazione dell’ISO.

 

Guida introduttiva alla fotografia_velocità

ISO 100 | 50 mm | f/4.5 | 1/3200

 

ISO | SENSIBILITÀ ALLA LUCE

Nelle fotocamere a pellicola, l’ISO indicava la sensibilità del film. Nelle fotocamere digitali è la sensibilità del sensore della fotocamera alla luce. In condizioni molto luminose, come all’aperto in una giornata di sole, la fotocamera deve essere meno sensibile proprio perché c’è molta luce disponibile. In condizione di questo tipo si può impostare una sensibilità ISO di 100. Nel caso di condizioni meno luminose, come in un’ambiente interno o di notte, quando la luce disponibile è minore, l’ISO deve essere più alto. Potete impostare la sensibilità ISO ≥ 800, a seconda di quanta luce è disponibile.

 

PER RENDERE PIÙ LUMINOSA UN’IMMAGINE POTETE AUMENTARE GLI ISO DELLA FOTOCAMERA

MAGGIORE È L’ISO, MAGGIORE SARÀ LA GRANA DELL’IMMAGINE

 

La mia velocità ISO standard: tengo gli ISO su 100 o 200 quando sono fuori e non più di 3200 ISO per gli interni.

 

Guida introduttiva alla fotografia_velocità

ISO 1000 | 35 mm | f/2.8 | 1/250

 

QUESTE 3 COMPONENTI (APERTURA DEL DIAFRAMMA -VELOCITÀ – ISO) LAVORANO INSIEME PER CREARE UNA FOTO BEN ILLUMINATA E NITIDA

 

Prova a modificare questi parametri per vedere cosa accade.

 

Il modo migliore per imparare è esercitarti. Solo cosi riuscirai a controllare i tuoi scatti e a capire i parametri da impostare.

 

Nei prossimi post ti parlerò di alcune modalità molto utili che consentono di impostare solo uno o due di questi parametri e automatizzare il resto.

 

Se ti è piaciuta questa prima guida lascia un commento con il tuo feedback.

 

PS. SCOPRI QUI UN TIP FOTOGRAFICO PER RENDERE LE TUE FOTO PIÙ INTERESSANTI.

 

DILETTA ORLANDI

THE
FASHION
PHOTOGRAPHY

Mi chiamo Diletta, ho 31 anni e vivo a Roma. Nel 2017 nasce il mio blog che racchiude tutto il mio mondo in modo perfetto. Qui finalmente trovano spazio la mia passione per la moda e per la fotografia. Troverete anche una sezione dedicata alle mamme e presto vi racconterò un pò dei miei viaggi.

FOLLOW US

FACEBOOK

ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Menu